giovedì 6 febbraio 2014

Nuova Equipe 84 - Casa mia


L’Equipe aveva avuto un momento di stanca e con questo pezzo si voleva rilanciare a Sanremo. Non avevo ancora lo studio per cui usavo quello di Rocco Mancino. I quattro componenti del gruppo vennero con le famiglie in giorni differenti: Victor Soliani con Babel, Franz di Cioccio con moglie e figlia, Maurizio Vandelli con fidanzata, per  Baldan Bembo che non aveva compagna chiesi a Vanda che avevo conosciuto da poco di fare da modella. Dopo varie ricerche trovai vicino ai navigli la finestra che mi serviva. Allora non esisteva photoshop le spese per un impianto erano troppo alte, quindi dovetti fare tutto in camera oscura. Su un unico foglio stampai la medesima finestra quattro volte, inserendovi le quattro scenette, fu una vera impresa, ma il disco ebbe un grandissimo successo. Vanda ed io verso il mese di aprile acquistammo un camioncino 850 con i finestrini, lo arredammo creando all’interno uno spazio per un letto e partimmo speranzosi di riuscire a vendere delle foto e poter aprire uno studio nostro. Vanda che aveva presa la patente da poco, stava alla guida. Nel nostro girovagare un giorno arrivammo in Belgio a Bruxelles, ad un incrocio c’erano degli operai che stavano sistemando la strada chiedemmo indicazioni, erano italiani e quando capirono da dove provenivamo, si accalcarono per chiedere notizie di casa erano commoventi nella loro ingenuità. Avuta l’informazione che ci necessitava andammo avanti una decina di metri poi chiesi a Vanda di fermarsi sul ciglio della strada, presi il disco dell’Equipe che avevamo con noi e tornai dal gruppo di emigranti per donarglielo era loro di diritto perché di loro parlava.

1 commento:

  1. una bellezza assoluta..grazie cesare.
    kamel

    RispondiElimina